Home Page del Comune Clicca per approfondimenti

Clicca per visualizzare la guida alla navigazione
 
 

TERRITORIO

 

in evidenza

 

Risorse

 

 
Sei in: - STORIA - Le origini

Le origini
La storia del comune di Canistro è strettamente correlata con quella degli altri centri della Valle Roveto. Canitstro prima del terremoto del 1915 era formato dal nucleo urbano di Canistro Alto arroccato su di un colle a difesa dagli attacchi dei nemici, secondo la consueta tipologia insediativa medioevale, e dal piccolo villaggio di S. Croce costruito solo da poche case allineate lungo l'antica mulattiera per Canistro alto e diventato dopo il terremoto del 1915 
capoluogo con il nome di Canistro Inferiore.
 
I ritrovamenti archeologici del secolo scorso attestano nella zona orientale dell'attuale capoluogo la presenza di un insediamento di epoca romana, ( la regione dei Marsi passa sotto il controllo di Roma nel 290 a.C.) pagus: piccolo villaggio. Molto probabilmente il pagus venne distrutto o abbandonato in seguito a grandi sconvolgimenti politici seguiti alla caduta dell'impero romano.
L'insicurezza delle zone di fondo valle esposte continuamente ai saccheggi degli eserciti che attraversavano la vallata, determinò la fuga  degli abitanti verso le montagne circostanti, le cui rilevanti altezze costituivano sicuro rifugio.
 
Il nome di Canistro è nominato per la prima volta nel famoso catalogo del lavori, fatto redigere nel 1173 dal re Normanno Guglielmo II. Secondo
il catalogo Crescrenzo di Capistrello possedeva, fra gli altri feudi, anche il Canistro (abitanti 125) feudo di un soldato.
 
________________________________________________
 
Testi a cura di "Donne 2000" Associazione Socio-Culturale
 
________________________________________________
 
 
 
 
Sei in: - STORIA - Le origini

Territorio

 
 


Team sviluppatori
| Grafica e Redazione | Copyright